Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Ankara ammonisce la Siria: "Non vogliamo attaccare ma stop a provocazioni"

Ankara ammonisce la Siria: "Non vogliamo attaccare ma stop a provocazioni"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia non intende attaccare militarmente la Siria, dopo l’abbattimento del suo F4 Phantom, ma assicura al governo di Damasco che è pronta a rispondere “adeguatamente” a ogni provocazione lungo i 900 km di confine.

Lo ha detto il primo ministro turco Recep Tayyp Erdogan, parlando a margine della presentazione di un nuovo velivolo da addestramento.

“Non smetteremo di dare delle lezioni ad uno stato di bande che hanno perso la loro legittimazione agli occhi del popolo, che hanno imposto il terrore di stato, che stanno mettendo a prova la grandezza della Turchia”.

Il rischio reale di un conflitto armato rimane basso, ma non sono da escludere, secondo alcuni osservatori, il verificarsi di scaramucce tra turchi e siriani, lungo il confine.