ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Grecia al voto. Occhi dell'Europa puntati su Atene

Grecia al voto. Occhi dell'Europa puntati su Atene
Dimensioni di testo Aa Aa

Gli occhi dell’Europa sono puntati sulle elezioni di oggi in Grecia.

I 9,8 milioni di elettori si recheranno alle urne per eleggere un parlamento capace di dar vita a una maggoranza di governo; cosa questa non riuscita alle scorse consultazioni, un mese e mezzo fa.

I sondaggi registrano un testa a testa tra la sinistra radicale di Alexis Tsipras e quello un tempo fu il primo partito greco, il conservatore Nuova Democrazia.

Tsipras sostiene di voler tenere Atene nell’Eurozona, ma a condizione di sostituire il Memorandum firmato con Bruxelles che impone drastiche misure di austerità, con un piano nazionale per la crescita e lo sviluppo.

Opposta la posizione dei conservatori, che del Memorandum chiedono soltanto qualche modifica,

“Voterò come la volta scorsa”, dice un abitante della capitale. “Chi è sempre stato al governo ha solo aggravato i problemi”.

“So già per chi voterò, e mi aspetto che chi vince sarà capace di avviare serie riforme in questo paese”.

Intanto entro la fine del mese il parlamento dovrà varare tagli alla spesa pubblica per 11 miliardi; Se non lo farà Bruxelles potrebbe bloccare la prossima tranche di aiuti, con conseguenze disastrose sulle esangui casse statali.

I primi exit poll sui risultati della consultazione saranno diffusi alla chiusura dei seggi, quando a Bruxelles saranno le 18.