ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Stretta sulle proteste in Russia, multe oltre 12mila euro

Stretta sulle proteste in Russia, multe oltre 12mila euro
Dimensioni di testo Aa Aa

Una stretta sulle regole per le manifestazioni: è questo il primo provvedimento in dicussione nel Parlamento russo dopo la presentazione, lunedì, della squadra di governo da parte del Presidente Putin.

La misura porterebbe a un aumento delle multe per gli assembramenti considerati illegali: le sanzioni, che ora oscillano tra i 30 e i 50 euro, potrebbero così schizzare oltre i 12mila.

Una manifestazione davanti alla Duma si è conclusa con l’arresto di sei attivisti, oltre al leader dell’opposizione, Sergei Mitrokhin:

“Il messaggio che viene dato è: sedetevi e state zitti! Potreste essere poveri, vi condanneremo alla miseria con le nostre politiche economiche e finanziarie, e non pensate di resistere, non osate protestare contro di noi”.

Per questa giovane attivista, la nuova legge porterebbe alla violenza o alla rassegnazione.

“Costringerà le persone o a uscire in strada per una sorta di ribellione armata, oppure a stare semplicemente in casa, che non porta a niente perché così non cambia nulla”.

Secondo i manifestanti, si pone anche la questione dell’imparzialità della magistratura, accusata di aver spesso imposto multe anche in assenza di violazione della legge.
L’ondata di proteste nel Paese prosegue ormai da diversi mesi e si è intensificata dopo le elezioni di Putin, lo scorso marzo, adombrate da accuse di brogli.