ULTIM'ORA

Siria: osservatori Onu a Homs, in arrivo altri 300 caschi blu

Siria: osservatori Onu a Homs, in arrivo altri 300 caschi blu
Dimensioni di testo Aa Aa

I primi osservatori delle Nazioni Unite arrivano a Homs, in Siria e guardano da vicino la fragilità del cessate il fuoco, teoricamente in vigore dal 13 aprile scorso.

Oltre 20 persone hanno perso la vita ieri, secondo quanto riporta un’emittente panaraba.

In un video amatoriale, diffuso dall’opposizione al regime di Bashar al Assad, si vedono i residenti di Homs ansiosi di attirare l’attenzione dei caschi blu, visibilmente impauriti.

A Deraa, intanto, proseguono i rastrellamenti da parte delle forze di sicurezza, mentre ad Aleppo, nove disertori sono caduti in un’imboscata e sono stati trucidati dai lealisti.

Se la situazione sul terreno di guerra non mostra progressi, dal Palazzo di Vetro dell’Onu arriva una nuova risoluzione: i 15 membri del Consiglio di sicurezza hanno deciso all’unanimità l’invio di circa 300 osservatori per un periodo tre mesi. Dovranno verificare il rispetto del cessate il fuoco previsto dal piano di pace.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.