ULTIM'ORA

Sarkozy a un passo da un nuovo quinquennato

Sarkozy a un passo da un nuovo quinquennato
Dimensioni di testo Aa Aa

La campagna elettorale era iniziata in modo macchinoso con indici di popolarità in ribasso. Poi Nicolas Sarkozy ha recuperato il tempo perduto ed è riuscito a far breccia tra i francesi che hanno ascoltato l’appello lanciato da Place de la Concorde:

“Prendete la parola…dite alto e forte cio’ che volete per il vostro paese, ditelo adesso non abbiate paura!”

Monsieur le President aveva aspettato il 15 febbraio per lanciare ufficialmente la propria candidatura quando gli altri erano già scesi in campo da diverse settimane. La sua popolarità era la piu’ bassa per un capo dello stato uscente nella storia della V Repubblica. Il gap iniziale a poco a poco si è ridotto e infine è stato annullato.

Facciamo marcia indietro. Siamo nel 2007 al secondo turno delle presidenziali. Sarkozy sta per coronare il suo sogno: l’Eliseo è ormai a un passo.

Il 53% degli elettori sposa il suo programma, vuole che sia lui a succedere a Jacques Chirac.
Sarkozy ha finalmente in mano le redini del paese ma i giornali puntano i riflettori sulla sua vita privata: un divorzio, un terzo matrimonio con l’ex top model Carla Bruni, amicizie e frequentazioni scelte accuratamente tra il jet set transalpino.
Fioccano le critiche. La crisi finanziaria ormai conclamata obbliga l’hiperpresident a un bagno di realismo, a una cura di austerità. La disoccupazione è in crescita, il potere d’acquisto in calo e nella tormenta non c‘è solo la Francia ma l’Europa intera. Per salvarla si rispolvera l’asse Parigi – Berlino.

2007-2012 sono passati 5 anni e il tempo delle promesse è irrimediabilmente finito.
Mobilitare i propri sostenitori, accendere entusiasmi è diventato molto piu’ difficile.
Ma Sarkozy ci prova con l’energia e la determinazione che gli sono proprie.
Nel bel mezzo della campagna elettorale il massacro di Tolosa spariglia le carte. Il candidato UMP è il presidente in carica: sta a lui gestire la crisi, il serrate i ranghi lo aiuta. Promette misure severe contro terroristi e criminali e i sondaggi dicono che ha visto giusto e tornano a sorridergli.
Sarkozy è di nuovo fiducioso, sicuro di farcela: in videoconferenza qualche giorno fa scommetteva sulla sua vittoria con Obama.
Ora, in cima alla salita, ci sono altri 5 anni al timone della Francia

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.