Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Troppe proteste, cancellata a Parigi l'asta di strumenti di tortura

Troppe proteste, cancellata a Parigi l'asta di strumenti di tortura
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stata cancellata in extremis a Parigi l’asta per la vendita di strumenti di tortura usati dall’esercito francese in Algeria.

Le proteste di numerose associazioni sono bastate a convincere gli organizzatori a annullare la vendita, dalla quale si sarebbe potuto ricavare più di 300.000 euro.

Il commissario dell’asta, Bertrand Cornette, parla di “fraintendimenti” che avrebbero portato a programmare la vendita, nonostante la cosa abbia ferito la sensibilità di molti.

A rendere ancora più sgradita l’asta anche il fatto che si sarebbe compiuta nell’anno del cinquantesimo anniversario della fine del conflitto in Algeria. Per spingere alla cancellazione della vendita si era mosso anche il ministro della cultura, Frederic Mitterand.

Ora che tutta la galleria di strumenti di violenza non verrà venduta, la legittima proprietaria degli oggetti dovrà decidere cosa farne.