ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Processo ONG in Egitto, più tempo per soluzione diplomatica

Processo ONG in Egitto, più tempo per soluzione diplomatica
Dimensioni di testo Aa Aa

Il processo in Egitto a 43 lavoratori di ONG, tra cui americani e europei, proseguirà a fine aprile.
Il posticipo tra due mesi, una mossa che punta a distendere le relazioni tra il Paese e gli Stati Uniti, dopo l’incriminazione delle associazioni, accusate di attività politica illegale contro il governo.

L’incidente diplomatico aveva messo in discussione anche gli aiuti militari statunitensi al Cairo, pari a 1 miliardo e trecentomila euro.

“Stiamo valutando i risultati del procedimento legale che si è svolto oggi” ha fatto sapere il sgretario di Stato americano Hillary Clinton. “Dirò di più quando avremo ultimato le analisi e raccolto maggiori informazioni”.

La vicenda risale allo scorso dicembre. Le accuse ai gruppi: non essersi registrati nel Paese, aver ricevuto fondi illegali dall’estero, condurre attività politica e di spionaggio sotto copertura del lavoro sociale.