ULTIM'ORA

Wikileaks: il sergente Manning accusato di 'connivenza con il nemico'

Wikileaks: il sergente Manning accusato di 'connivenza con il nemico'
Dimensioni di testo Aa Aa

Connivenza con il nemico. È il primo e principale capo d’imputazione, di una serie di 23, di cui dovrà rispondere Bradley Manning. Il sergente statunitense è sospettato di essere la talpa di Wikileaks.

Il 24enne, tra il novembre 2009 e il maggio 2010,
avrebbe trasmesso al sito di Julian Assange documenti militari americani top secret riguardanti le guerre in Iraq e in Afghanistan e 260mila rapporti del dipartimento di Stato che nel novembre 2010 scatenarono una vera e propria tempesta diplomatica mondiale.

Manning, se la corte marziale di Fort Meade, nel Maryland, dovesse giudicarlo colpevole, rischia la prigione a vita.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.