ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Homs di nuovo bombardata dalle forze di Assad

Homs di nuovo bombardata dalle forze di Assad
Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito siriano ha bombardato di nuovo Homs, uno degli attacchi più violenti in oltre dieci giorni di assedio, mentre sul fronte diplomatico la Germania ribadisce l’appoggio a nuove sanzioni europee. Secondo gli oppositori molti quartieri, come quello di Bab Amro, sarebbero semidistrutti, e decine di migliaia di civili non riuscirebbero a fuggire a causa dei ripetuti attacchi.

A Berlino, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha accolto il Segretario generale della Lega Araba Nabil al-Arabi, che ha chiesto uno stop immediato alle uccisioni in Siria. “La Lega Araba ha preso una posizione molto ferma per quanto riguarda la situazione in Siria – ha detto la Merkel – e ha apertamente condannato le violazioni dei diritti umani perpetrata dal governo di Assad. L’Unione europea appoggia con forza la Lega Araba e metterà a punto ulteriori sanzioni contro la Siria”.

L’Unione europea si è già schierata a favore della proposta della Lega Araba di una forza di pace congiunta con le Nazioni Unite in Siria. Proposta che dovrebbe rientrare nel voto all’Onu su una risoluzione contro il governo di Assad, dopo il veto di Russia e Cina a inizio febbraio.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.