ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Compromesso trovato. La pasionaria della rivoluzione arancione Iulia Timoshenko accetta le cure

Compromesso trovato. La pasionaria della rivoluzione arancione Iulia Timoshenko accetta le cure
Dimensioni di testo Aa Aa

Alla fine un compromesso è stato trovato. La leader dell’opposizione ucraina, Iulia Timoshenko, dopo vari rifiuti, ha deciso di farsi visitare in carcere da una commissione sanitaria internazionale.

Da dicembre l’eroina della Rivoluzione arancione è rinchiusa nel penitenziario di Kharkiv per abuso di potere quando era premier per dei controversi contratti per le forniture di gas siglati con Mosca.
La Timoshenko ha sempre rifiutato tutte le accuse. Ora la figlia accusa le autorità di torturare la madre e di impedire che venga curata, nonostante sia malata.

Davanti al carcere femminile diversi sostenitori della Timoshenko hanno manifestato tutta la loro solidarietà agitando striscioni con lo slogan “ libertà per Iulia, una vita migliore per l’Ucraina”.

“ Yanukovich ha paura, perché sa, che la gente si fida ancora di lei. Lui si sbaglia se pensa di poter aver la meglio visto che lei se n‘è andata. La gente non resterà in silenzio. Il popolo spazzerà via questo regime per sempre”.

L’Unione Europea ha più volte espresso disapprovazione per il trattamento riservato alla Timoshenko, mentre il Dipartimento di Stato ha fatto pressione affinché le si consenta di ricevere una consulenza medica indipendente.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.