Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Libia: la rinascita dello sport dopo Gheddafi

Libia: la rinascita dello sport dopo Gheddafi
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Un nuovo inizio per la Libia. Anche in campo sportivo.

Si dice che Muammar Gheddafi non amasse lo sport e gli atleti, soprattutto i campioni. Semplicemente perchè aveva paura che potesso distogliere l’attenzione da lui.

Da quando il regime è caduto, pero’, gli sportivi libici sono tornati in campo e lo sport in generale è tornato a svilupparsi nel Paese.

“Spero di diventare una professionista e battere qualche record. Voglio diventare una campionessa, vincere medaglie a tutti i livelli. Voglio diventare la migliore. E ‘ lo sport che fa avanzare le cose. Piu’ competi, piu’ migliori, in tutti i campi”.

Con i Giochi Olimpici alle porte, la Libia sta preparando i suoi atleti, nella speranza di lasciare un’impronta a Londra.

“Speriamo che i giovani che hanno vissuto questa rivoluzione, abbiano le persone giuste che li guidino nella direzione giusta, specialmente nello sport. Perchè è attraverso lo sport che porteremo la nostra bandiera”.

Il 2011 per la Libia è stato un anno di cambiamenti radicali, che hanno scritto la storia. La speranza degli atleti, degli appassionati e dei libici in generale è che il 2012 porti successi di un altro tipo.

Magari a Londra. E magari rompendo finalmente la maledizione, che vede il Paese a quota zero medaglie olimpiche conquistate.