ULTIM'ORA

Si riaccendono le speranze europee per la Serbia

Si riaccendono le speranze europee per la Serbia
Dimensioni di testo Aa Aa

Belgrado e Pristina hanno raggiunto un accordo per la gestione congiunta dei valichi di frontiera, uno dei punti più spinosi tra i due paesi, e uno degli ostacoli alla candidatura della Serbia all’adesione. Il facilitatore europeo per il dialogo tra Serbia e Kosovo, Robert Cooper:

“Il contingente europeo è presente in tutti i posti di frontiera in accordo con il proprio mandato e continuerà ad esserlo con il nuovo accordo. Di fatto il confine non sarà presidiato da un solo lato, ma da entrambi permettendo l’affusso dalle due parti”.

La Serbia non ha mai riconosciuto la dichiarazione di indipendeza del Kosovo, nel 2008, e ha sempre rivendicato l’intero territorio come parte integrante del suo stato. Una situazione che ha portato a ripetuti scontri proprio ai valichi, dove i kosovari tentavano di controllare il passaggio.

Quest’intesa avviene a pochi giorni dal vertice europeo del 9 dicembre in cui verrà discusso lo status di paese candidato della Serbia.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.