ULTIM'ORA

Barroso: è una crisi sistematica, occorre più integrazione

Barroso: è una crisi sistematica, occorre più integrazione
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La zona euro non sopravviverà se gli stati membri non diventeranno più disciplinati. Il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, ha lanciato un severo monito intervenendo a Strasburgo al Parlamento europeo.

“La crescente natura sistematica di questa crisi ha evidenziato che dobbiamo progredire con una maggiore integrazione della governance economica, in particolare dentro la zona euro”, ha dichiarato Barroso. “La crisi ha mostrato debolezze e mancanze per quanto riguarda la capacità di sorvegliare, intervenire e decidere”.

Raggiunta una maggiore integrazione per la moneta unica, la naturale conseguenza secondo Barroso sarà l’emissione di “obbligazioni per la stabilità”, in altre parole gli eurobond. La Commissione dovrebbe presentare una proposta alla fine del mese.

“La crisi riguarda quasi tutta la zona euro, Belgio Austria, Finlandia, Francia, Italia, devono pagare interessi più alti”, spiega Janis Emmanouilidis dell’European Policy Centre. “La crisi che raggiunge il cuore dell’Europa spinge Barroso ma anche altri leader europei, a parlare di una svolta della crisi e della necessità di adottare misure ancor più audaci”.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.