ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Un martedi nero sui mercati

Un martedi nero sui mercati
Dimensioni di testo Aa Aa

Una batosta sui principali mercati finanziari europei. Al termine della seduta di martedi Atene é negativa per poco meno del 7%, Milano il 6,80%, Parigi e Francoforte lasciano sul terreno oltre il 5%.

Il differenziale tra Btp e Bund sale ad oltre 400 punti con un rendimento record al 6,3%.

Secondo quest’analista greco cio che é certo é che la situazione attuale aiuta l’Europa a sbarazzarsi della Grecia con conseguente calo dell’economia. Il governo ellenico non ha idea delle pressioni che la Grecia sta subendo. In altre parole chi paagheerà le pensioni a dicembre.

Ancora una volta a pagarne le conseguenze della speculazione sono i titoli bancari: Intesa San Paolo, Unicredit, Société Générale, Bnp Paribas sono tutte blu chipss in perdita di oltre il 10%

- Intanto il presidente francese Nicolas Sarkozy, che ha annunciato una riunione con i ministri i cui dicasteri sono interessati dalla crisi, si vedrà, come con la cancelliera tedesca Angela Merkel «a Cannes mercoledì 2 novembre nel pomeriggio, per una riunione di consultazione con le istituzioni europee e il Fmi, oltre che per una riunione con le autorità greche», riferisce una nota dell’Eliseo. «Il gesto della Grecia è irrazionale e, dal loro punto di vista, pericoloso».

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.