ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Grecia, manifestanti contro la festa nazionale

Grecia, manifestanti contro la festa nazionale
Dimensioni di testo Aa Aa

Niente parata militare del 28 ottobre a Salonicco. Perfino il presidente della Repubblica ha dovuto rinunciare alla sfilata, perché il pubblico ha invaso il percorso per protesta contro le misure d’austerità. Solo un piccolo gruppo delle forze speciali è riuscito a sfilare, ma poi l’evento è stato annullato.

Ad Atene la sfilata ha avuto luogo, ma la protesta popolare ha riscosso la solidarietà anche dei militari: come quelli della banda musicale, che hanno legato nastri neri ai loro strumenti.

La festa nazionale greca è conosciuta come il giorno del no e celebra l’ingresso del Paese nella seconda guerra mondiale nel 1940.

“Diciamo ancora una volta ‘no’ – dice la manifestante Ioanna Karali – a tutti coloro che vogliono venire qui e rubare il nostro Paese, che siano tedeschi o chiunque altro. Gridiamo ‘no’ ed è la nostra ultima parola”.

Sempre ad Atene, una manifestazione di studenti è degenerata in scontri con le forze dell’ordine nella piazza Syntagma, davanti al Parlamento.