ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il figlio di Gheddafi vuole consegnarsi all'Aja

Il figlio di Gheddafi vuole consegnarsi all'Aja
Dimensioni di testo Aa Aa

Considerato un riformista liberale, poi diventato un combattente fino all’ultimo a fianco del padre Muhammar Gheddafi, Saif al Islam è ora pronto a entrare in un carcere olandese, consegnandosi al tribunale penale internazionale dell’Aja da cui è ricercato per crimini di guerra. La notizia, diffusa dal Consiglio nazionale transitorio libico, non è confermata dal Tpi.

Insieme al figlio dell’ex dittatore vuole arrendersi anche Abdullah al-Senussi, che ricopriva la carica di capo dei servizi segreti. I due potrebbero ancora trovarsi nel deserto del sud della Libia.

Deserto che continua a svelare terribili segreti, come l’ennesima fossa comune scoperta nei pressi di Sirte. I cinquantatré corpi ritrovati sono probabilmente di sostenitori di Gheddafi.

“Credo che sia molto importante – dice un rappresentante di Human Rights Watch – che una seria inchiesta sia condotta dal Cnt e che i responsabili di questi crimini siano assicurati alla giustizia”.

Un video amatoriale diffuso da una televisione di Dubai mostra scene del funerale di Muhammar Gheddafi, del figlio Mutassim e dell’ex ministro della difesa prima della loro sepoltura in un luogo segreto.