ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Wikileaks verso la chiusura

Wikileaks verso la chiusura
Dimensioni di testo Aa Aa

Il sito Wikileaks chiuderà i battenti alla fine di quest’anno. Mancano fondi per mantenerlo in vita, conseguenza del boicottaggio messo in atto dall’anno scorso da banche e servizi di trasferimento di fondi on-line.

“Il boicottaggio è costato all’organizzazione decine di milioni di dollari in donazioni mancate – ha detto Julian Assange – in un momento di costi crescenti a causa di accordi editoriali in più di 50 Paesi con oltre 90 tra media e organizzazioni umanitarie. Le nostre scarse risorse debbono ora essere utilizzate per combattere questo boicottaggio finanziario illegale”.

Alcuni servizi bancari hanno interrotto il trasferimento di fondi a Wikileaks dopo che l’organizzazione è diventata la “bestia nera” del governo americano; pubblicando dapprima rapporti riservati sulle guerre in Afghanistan e Iraq e poi centinaia di migliaia di dispacci diplomatici segreti.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.