ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le condizioni per l'ingresso della Serbia nell'Ue

Le condizioni per l'ingresso della Serbia nell'Ue
Dimensioni di testo Aa Aa

Poco meno di due mesi. Ecco il tempo che rimane a Belgrado per riaprire il dialogo con il Kosovo, attualmente in fase di stallo per le tensioni tra i due paesi.

Questa è la conditio sine qua non che ha la Serbia per candidarsi all’entrata nell’Unione europea, un obiettivo che il paese persegue da anni.

Se ci saranno dei passi avanti nel dialogo tra i due paesi, Bruxelles proporrà agli stati membri di cominciare le trattative di adesione.

“Abbiamo chiarito in tutti modi che l’Unione europea non è pronta ad avere problemi” dichiara Stefan Füle, commissario europeo per l’Allargamento e la Politica di Vicinato “il che significa che bisogna raggiungere il processo di normalizzazione entro il termine dei negoziati di adesione”.

Perchè la Serbia possa candidarsi a entrare nell’Unione europea serve il consenso all’unanimità dei 27 paesi membri.

“Non mi fido dell’Unione europea. Continueranno a ricattare noi serbi, soprattutto per la questione con il Kosovo”. dichiara una cittadina.

“E’ una buona notizia, ma il punto è se ce la faremo. L’ Unione europea ci chiede sempre qualcosa”.

A Belgrado il partito radicale serbo ha protestato contro l’ingresso del paese nell’Unione Europea.