ULTIM'ORA

Repubblica di Cipro, dimissioni dei ministri per recente esplosione

Repubblica di Cipro, dimissioni dei ministri per recente esplosione
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Si sono dimessi i ministri del governo della Repubblica di Cipro. Lo hanno fatto dietro richiesta del capo dello Stato Demetris Christofias, a seguito della forte protesta popolare per l’esplosione di un carico di munizioni che – oltre a provocare 13 morti e numerosi feriti – ha distrutto la più moderna centrale elettrica dell’isola, con conseguente crisi energetica. Stando a fonti ufficiali, i membri dell’esecutivo resteranno in carica fino al rimpasto, previsto tra pochi giorni.

La deflagrazione dell’undici luglio scorso, avvenuta sulla costa sud dell’isola, secondo alcuni esperti costerà al Paese più di due miliardi di euro. Il grave danneggiamento della centrale elettrica ha contribuito al declassamento del rating di Cipro da parte di Moody’s di due livelli, da A2 a Baa1.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.