ULTIM'ORA
This content is not available in your region

S.O.S. Oceani. Scienziati denunciano "estinzione in corso"

S.O.S. Oceani. Scienziati denunciano "estinzione in corso"
Dimensioni di testo Aa Aa

Un’estizione di massa, paragonabile a quella dei dinosauri nella preistoria.

E’ quella che secondo uno studio internazionale sarebbe in corso negli Oceani: pazienti molto malati e già oggi vittima di un processo degenerativo, che rischia di far scomparire un’importante fetta dei suoi abitanti.

Inquinamento, surriscaldamento climatico e pesca selvaggia i principali fattori che starebbero riproducendo condizioni assimilabili a quelle delle grandi estinzioni nella storia del Pianeta Terra.

A suonare l’allarme è un panel di scienziati marini, convocati ad aprile dall’Università britannica di Oxford. Loro stessi sorpresi dalla gravità della situazione, sottolineano ora l’urgenza di una risposta immediata e a livello globale.

L’appello si indirizza a governi, associazioni e addirittura alle Nazioni Unite. Perché se Nemo scomparirà, a pagarne le conseguenze saranno anche i nostri nipoti e le generazioni a venire.