ULTIM'ORA

L'AIEA: sottostimato il rischio tsunami a Fukushima

L'AIEA: sottostimato il rischio tsunami a Fukushima
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Giappone ha sottostimato il rischio tsunami per le sue centrali atomiche, in particolare riguardo a quella di Fukushima Daichi. Il muro anti onda era troppo basso e lo è rimasto malgrado gli avvertimenti che hanno fatto seguito a un riesame delle condizioni di sicurezza nel 2002. Questo si legge nel rapporto preparato dai 18 esperti dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica che, fra il 24 maggio e il 2 giugno, hanno visitato gli impianti distrutti dal maremoto dell’11 marzo.

Il rapporto esce alla vigilia della Conferenza sulla sicurezza nucleare, organizzata a Vienna dall’AIEA come risposta proprio all’incidente di Fukushima, che per adesso è considerato come il più grave dopo quello che coinvolse la centrale di Cernobyl, ma che potrebbe riservare ancora delle sorprese negative, visto che la situazione in loco non è stabilizzata.

Secondo un sondaggio 4 giapponesi su 5 vogliono che il paese abbandoni l’opzione nucleare. Il governo di Tokyo ha già fatto sapere nei giorni scorsi che questo non è possibile, pena il blocco economico totale del Giappone.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.