ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Spagna, gli "indignados" sfidano il divieto di manifestare nel sabato prima delle elezioni

Spagna, gli "indignados" sfidano il divieto di manifestare nel sabato prima delle elezioni
Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione elettorale spagnola ha ribadito il divieto di manifestare nel sabato prima delle elezioni, e gli “indignados” che da giorni protestano in molte città del paese hanno deciso di andare avanti e di sfidare le autorità.

Puntano a far parlare dei loro problemi, e contano su un sostegno trasversale, che li incoraggia.

“Spero che la mobilitazione duri per tutto il fine settimana, e anche oltre. Dovremmo ricordarci di questo spirito, a prescindere se la gente manifesta qui”, dice un abitante della capitale.

“Tagliano sulla sanità, sull’educazione. La metà dei giovani è disoccupata. E’ un attacco alla gente e allo stato sociale”, aggiunge una manifestante a Madrid.

I manifestanti chiedono a politici e media di occuparsi dei loro problemi, e si dicono pronti a manifestare a tempo indeterminato.

Il ministro dell’Interno, Rubalcaba, ha escluso di sgomberare la piazza con la forza: “Per risolvere un problema la polizia non dovrebbe finire per crearne un altro”.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.