ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Siria, 17 manifestanti uccisi nel sud del Paese

Siria, 17 manifestanti uccisi nel sud del Paese
Dimensioni di testo Aa Aa

Sarebbero 17 i morti a Daara, nel sud della Siria, epicentro delle proteste che si susseguono nel Paese da tre settimane. Diverse fonti confermano che i manifestanti sono stati uccisi da forze della sicurezza in borghese, che hanno aperto il fuoco dopo il momento della preghiera.

Queste immagini della televisione di Stato vogliono mostrare invece un’altra verità, incolpando dell’accaduto vandali armati.

Se Daraa ha registrato il più alto numero di morti della giornata, le manifestazioni hanno però riguardato l’intero Paese. Tra i musulmani sunniti aumenta l’insofferenza nei confronti del potere gestito dalla minoranza alawita, una ramificazione dell’ala sciita a cui appartiene il Presidente Assad; nella parte nord-orientale, al confine con la Turchia e l’Iraq, a scendere in strada sono stati i curdi.

Non mancano le preoccupazioni per un aumento delle tensioni interne in caso di escalation delle proteste.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.