ULTIM'ORA

Almeno 4 vittime per i bombardamenti a Misurata

Almeno 4 vittime per i bombardamenti a Misurata
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La città costiera di Misurata, ultima roccaforte dei ribelli nella Libia occidentale, è finita nuovamente sotto il fuoco dell’artiglieria pesante.

Testimoni locali affermano che i bombardamenti non hanno risparmiato abitazioni civili, scuole e moschee. Le vittime sarebbero almeno quattro e una settantina i feriti.

L’offensiva di Gheddafi contro questa città di 300mila abitanti era iniziata mercoledì. Gli ultimi bombardamenti erano ripresi subito dopo il voto al Consiglio di Sicurezza dell’Onu sulla no fly zone.

Ieri, la voce delle mitragliatrici ha risuonato anche nei dintorni di Bengasi, sede del governo governo transitorio messo in piedi dai ribelli.

Secondo alcuni residenti, gli insorti sarebbero riusciti ad abbattere due caccia inviati per bombardare un aereoporto civile e militare alla periferia di Bengasi. Un successo che i ribelli hanno celebrato nelle strade del capoluogo della Cirenaica.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.