ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Intervista all'ex capo del protocollo di Gheddafi

Intervista all'ex capo del protocollo di Gheddafi
Dimensioni di testo Aa Aa

Al telefono da Parigi parliamo con Nuri al-Mismari, ex capo del protocollo libico, un tempo molto vicino al colonnello Muammar Gheddafi.

Mohamed Ouamoussi, euronews
Nell’esercito, nella polizia, nella diplomazia le dimissioni si susseguono. La domanda allora è: chi governa oggi in Libia?

al-Mismari
Gheddafi è rimasto solo sul campo. Completamente solo, non c‘è nessun altro. Intorno ha solo i suoi figli e qualche responsabile che ha paura di finire sotto processo, dopo la caduta di Gheddafi, per i crimini che ha commesso in passato.

euronews
Lei era molto vicino a Muammar Gheddafi. Può dirci se ha fiducia nel suo entourage, nelle sue guardie del corpo, nella forze di sicurezza?

al-Mismari
Non si fida di nessuno. Solo un anno fa, c‘è stato un tentato golpe contro di lui, sferrato da ufficiali e da membri della sicurezza a lui molto legati.

euronews
Il colonnello Gheddafi ha parlato al popolo dalla Piazza verde di Tripoli e ha minacciato di mettere la Libia a ferro e fuoco. Che pensa di questi propositi?

al-Mismari
È normale che parli così. Le persone in piazza erano scolaresche portate lì apposta e gli adulti, agenti di polizia in borghese, come ha detto il nostro ambasciatore all’Onu, Abdelrahman Shalgam.

euronews
Lei pensa che possa usare armi chimiche per esempio contro i manifestanti?

al-Mismari
Questo signore ha detto “non ho ancora usato la forza vera”. E cosa ci può essere di più potente dei carri armati, delle mitragliatrici, dei caccia-bombardieri? L’arma chimica. E io spero che non la usi.

euronews
A suo avviso, cosa succederà nelle prossime ore, nei prossimi giorni in Libia?

al-Mismari
Vinceranno i rivoluzionari. I giovani di questa rivoluzione grideranno vittoria. Ci saranno vittime e martiri, è vero, ma vinceranno.

euronews
Il regime di Gheddafi è agli sgoccioli?

al-Mismari
Certo.

euronews
Un’ultima domanda: cosa vi aspettate dall’Europa in termini di aiuti umanitari?

al-Mismari
Chiediamo ai paesi europei di andare fino in fondo e vietare i voli che portano i mercenari in Libia, soprattutto quelli provenienti dall’Africa ma anche dall’Europa. E attendiamo anche aiuti alimentari, medicine e medici.