ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tra la penuria di aiuti la Corea del Nord festeggia il "caro leader"

Tra la penuria di aiuti la Corea del Nord festeggia il "caro leader"
Dimensioni di testo Aa Aa

A Seul decine di persone hanno chiesto che il leader nordcoreano Kim Jong-Il si faccia da parte. Ne hanno bruciato l’immagine, assieme a quella del suo probabile successore, il figlio Kim Jong-Un. Le tensioni tra le due Coree, tecnicamente ancora in guerra, lo scorso anno sono state inasprite da due gravi scontri, in particolare il bombardamento di un’isola sudcoreana a novembre.

Alla frontiera tra i due Paesi, in territorio sudcoreano, gli oppositori hanno lanciato in aria messaggi anti-Pyongyang.

“Perché celebrare il suo compleanno quando molti nordcoreani muoiono di fame?”, dice un turista sudcoreano. “Sarebbe meglio se pensasse a dare da mangiare al suo popolo, Kim Jong Il dovrebbe dimettersi al più presto”.

Arte e sport: il regime nordcoreano intanto festeggia con una serie di spettacoli i 69 anni di Kim Jong Il. Mentre la popolazione in festa ha fame, pesano le sanzioni internazionali e la sospensione, in atto da tre anni, delle consegne di riso e concime da parte della Corea del Sud.

E continuano a circolare voci sulla salute del caro leader, colpito da un ictus nel 2009, riapparso di recente in pubblico, e spesso accompagnato dal suo delfino il figlio ventottenne Kim Jong-Un.