ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Egitto dopo Mubarak: una "nuova nascita"

Egitto dopo Mubarak: una "nuova nascita"
Dimensioni di testo Aa Aa

E’ l’inizio di una nuova pagina di storia per l’Egitto.

Piazza Tahir mostra i segni dei 18 giorni che hanno cambiato il paese. 18 giorni di presidio costante, una città nella città. La città dei manifestanti.

Nel primo giorno senza Mubarak, piazza Tahir non si è svuotata. Stamane, dopo una notte euforica, a migliaia erano ancora in piazza a festeggiare la partenza del raìs. Gli egiziani non vogliono abbandonare il luogo simbolo della protesta, ma dalla piazza i ritornelli hanno cambiato tono: da “Mubarak vattene”, ripetuto incessantemente per giorni, a “Siamo nati di nuovo”, “E’ la fine dell’ingiustizia”.

L’esercito, al quale Mubarak ha affidato il paese, ha assicurato che “non intende sostituirsi alle aspirazioni legittime del popolo”.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.