ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Peres: "Mubarak uomo di pace", ma richiama i rischi per la regione

Peres: "Mubarak uomo di pace", ma richiama i rischi per la regione
Dimensioni di testo Aa Aa

“Nessuno dimenticherà il contributo di Mubarak alla pace”. Lo ha detto a Gerusalemme il presidente israeliano Simon Peres, ammonendo sui rischi che un cambio di regime al Cairo potrebbe comportare per l’intera regione.

“Nonostante i tanti attacchi al presidente Mubarak, lo conosco da molti anni, e lo reputo una delle persone che ha salvato molte vite, evitando la guerra in Medio Oriente ha salvato vite di egiziani, arabi, israeliani. E non importano le critiche che gli vengono rivolte: il suo contributo alla pace, per quanto mi riguarda, non potrà venire dimenticato”.

Riferendosi alla popolarità dei Fratelli Musulmani tra gli oppositori di Mubarak, Peres ha aggiunto che “le elezioni in Egitto sono pericolose, non è detto che chi vince porti la pace”.

Un Medio Oriente senza il trentennale presidente egiziano è stato anche lo scenario affrontato dai membri del Quartetto a margine della Conferenza sulla sicurezza di Monaco. Nel comunicato finale, Onu, Europa, Usa e Russia si sono limitati ad auspicare la ripresa dei negoziati di pace tra israeliani e palestinesi.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.