Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

La soluzione che arriva dalla tela del ragno

La soluzione che arriva dalla tela del ragno
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Nick Skaer, amministratore delegato di Orthox: “I ragni sono il prodotto di 400 milioni di anni di evoluzione. Sono incredibili piccoli bio-ingegneri”.

Nick Skaer è un moderno uomo ragno, stregato dalla seta.

Nick Skaer: “Abbiamo cercato di riprodurre le proprietà della seta del ragno in un materiale che possa essere utilizzato per riparare ossa e cartilagine”.

La seta con cui sono fatte le ragnatele è molto robusta, ma i ragni ne producono in piccole quantità e, soprattutto, non lo fanno su commissione…

Così Nick ha dovuto trovare un’alternativa.

Nick Skaer: “Per entrare in commercio, abbiamo bisogno di grandi quantità di materiale grezzo, e a fornircelo sono i bachi da seta.

Dalle molecole della seta otteniamo un polimero come questo, ovvero qualcosa di molto simile a quello che troveremmo all’interno di un ragno o di un baco da seta.

Lo trattiamo come farebbe un ragno e otteniamo una struttura molto robusta e resistente”.

Il segreto sta nell’allineare le molecole come farebbe un ragno con il filamento di seta.

Il primo prodotto a uscire da questo laboratorio vicino a Oxford, in Inghilterra, è un impianto per la cartilagine del ginocchio.

Nick Skaer: “Il chirurgo spunterà la cartilagine lesionata, taglierà il nostro materiale di misura giusta e lo sistemerà nell’articolazione”.

L’impianto è stato sviluppato nel quadro di un progetto di ricerca europeo: per Nick si sono aperte nuove opportunità di lavoro.

Nick Skaer: “Abbiamo trovato un’azienda olandese che si occupa di staminali e con cui abbiamo iniziato a collaborare. Combinando i nostri impianti con le loro avanzate terapie a base di cellule staminali potremmo ottenere tessuti rigenerativi di qualità anche migliore per prodotti come questi”.

I test clinici dovrebbero iniziare l’anno prossimo. Nell’attesa, le aspettative sono alte.

Nick Skaer: “Essendo basato su un processo biologico, è piuttosto semplice e anche relativamente poco costoso.

Siamo molto vicini a un prodotto da impiantare sull’uomo. Non è fantascienza, ormai sta per diventare realtà”.

http://www.orthox.co.uk

http://www.silkbone.org