ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ripetere il voto. Ad Haiti monta la protesta

Lettura in corso:

Ripetere il voto. Ad Haiti monta la protesta

Ripetere il voto. Ad Haiti monta la protesta
Dimensioni di testo Aa Aa

Monta ad Haiti la richiesta di nuove elezioni. In circa duemila, a Port-au-Prince, hanno raccolto l’appello di tre candidati alle presidenziali a tornare in piazza per invocare l’annullamento del primo turno di domenica scorsa.

Le Nazioni Unite si sono dette pronte a lasciare l’isola se i risultati non rispecchiassero la volontà popolare. Dodici sui diciotto in lizza i candidati che chiedono la ripetizione dello scrutinio.

Fleurissant Junior è uno di loro. “Quanto accaduto è inaccettabile – denuncia -. Non possiamo far finta di niente. Quelle di domenica non sono state elezioni. Dodici seggi sono stati chiusi, perché le urne arrivavano piene di schede già compilate”.

Esasperazione che è sfociata in episodi di violenza, lungo tutto il percorso della manifestazione. Rebus per la comunità internazionale è ora l’interpretazione politica di ogni suo possibile pronunciamento. Accettare il risultato del voto rischierebbe di alimentare proteste e tensioni sociali. Rifiutarlo equivarrebbe a delegittimare le autorità che l’hanno organizzato.