ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Seul, forse accordo generale in vista tra leader G20

Lettura in corso:

Seul, forse accordo generale in vista tra leader G20

Seul, forse accordo generale in vista tra leader G20
Dimensioni di testo Aa Aa

Un accordo generale e limitato tra i leader del G20 sul come fronteggiare gli squilibri economici globali. Fonti interne al summit di Seul lo ritengono possibile. Orientamenti indicativi, in grado di fornire al momento solo una risposta parziale ai differenti problemi sul tavolo. Lasciando i dettagli al futuro. Non è semplice trovare un terreno in comune tra le venti economie più importanti del pianeta.

“Certamente hanno opinioni differenti, diversi interessi nazionali” commenta l’esperto Alan Alexandroff, dell’Università di Toronto. “Ci sono paesi con surplus e paesi con deficit, paesi che si stanno sviluppando rapidamente – in particolare India, Cina, Brasile – e altri con una crescita lenta, come l’Europa e gli Stati Uniti. Questo crea differenze nel modo di far avanzare il processo di crescita delle loro economie”.

L’incontro bilaterale tra il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e quello cinese Hu Jintao si è concluso con un nulla di fatto. Ognuno ha ribadito le proprie posizioni.

“Quali sono quindi – commenta da Seul il giornalista di euronews Seamus Kearney – le chance che i leader del mondo hanno di salire sul podio più tardi con un comunicato finale portatore di progressi tangibili? Alcuni diplomatici di dimostrano ottimisti. Altri dicono che un giorno intero di trattative non è sufficiente per tutti i problemi complessi da affrontare e con così tanti leader con diverse priorità”.