ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: frizioni tra i democratici in vista del voto di medio termine

Lettura in corso:

USA: frizioni tra i democratici in vista del voto di medio termine

USA: frizioni tra i democratici in vista del voto di medio termine
Dimensioni di testo Aa Aa

Ultima settimana di campagna elettorale negli Stati Uniti, prima delle elezioni di medio termine, il 2 novembre. Barack Obama, visitando una fabbrica nel Rhode Island, ha mostrato ottimismo sulla ripresa economica e non ha perso l’occasione per criticare l’incoerenza dei repubblicani: “Dicono belle parole sul fatto di tagliare le tasse e di dare piú libertà agli imprenditori, ma in realtà hanno votato contro il taglio delle tasse per la classe media. Hanno votato contro le facilitazioni alle aziende che creano posti di lavoro negli Stati Uniti.”

Ma proprio nel Rhode Island emergono problemi interni al fronte democratico. Obama, che deve riconoscenza a un candidato indipendente, non appoggerà il democratico Frank Caprio, che ribatte: “Quello che ho detto al Presidente è che il suo appoggio non mi interessa e che puó prenderlo e farne quel che gli pare.”

Le elezioni di medio termine sono interpretate da molti come un referendum sulla politica di Obama. Gli analisti prevedono che i democratici perdano la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti e vedano assottigliarsi quella al Senato.