ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cile. Edison Peña, "ringrazio quelli che hanno pregato per me"

Cile. Edison Peña, "ringrazio quelli che hanno pregato per me"
Dimensioni di testo Aa Aa

E’ il primo tornare a casa e a parlare ai media, ringrazia tutti quelli che hanno pregato per lui e i suoi compagni.

Edison Peña è stato il dodicesimo minatore in Cile ad essere tirato fuori dall’incubo durato 69 giorni. Ha 34 anni e vive con la sua compagna Angelica Alvarez. L’amore per lei lo aveva portato da Santiago a Copiapò.

“Parlo affinché un incidente del genere non si riproduca mai più, né nel mio Paese né altrove. Perché accadono queste cose? Perché il padrone vuole fare soldi e quindi cosa succede agli operai?”, ha detto Peña.

“Il padrone dice loro di entrare in miniera anche se gli operai gli dicono che ci sono degli smottamenti, lui risponde: andate comunque. Non voglio essere polemico, ma sono indignato ed è anche per questo che parlo con voi, perché è necessario alla mia lotta per cambiare le cose, vogliamo dei miglioramenti”.

“Voglio ringraziare non soltanto la tecnica , gli americani e i canadesi, a salvarci sono state le preghiere di tutte quelle persone umili che ci sono state vicine”, ha aggiunto.

Grande fan di Elvis Presley, Edison è stato invitato a Graceland dagli organizzatori di eventi nella casa del re del rock a Memphis.