ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Sudamerica con Correa. Chavez accusa Washington

Lettura in corso:

Il Sudamerica con Correa. Chavez accusa Washington

Il Sudamerica con Correa. Chavez accusa Washington
Dimensioni di testo Aa Aa

Unanime la condanna della comunità internazionale al tentato colpo di stato in Ecuador. Mentre parole di preoccupazione e sostegno sono arrivate da Nazioni Unite, Washington e Bruxelles, a stringersi intorno al presidente Rafael Correa sono soprattutto i paesi dell’Unasur, l’Unione delle Nazioni Sudamericane.

Da Buenos Aires, dove erano riuniti, le rassicurazioni del presidente argentino Cristina Fernandez Kirchner: “Gli abbiamo parlato al telefono – ha detto – La situazione è sotto controllo”.

Mattatore davanti alle telecamere, il presidente venezuelano Hugo Chavez. “Dietro alle frange di polizia ed esercito che sono insorte – la sua interpretazione – c‘è la mano dell’imperialismo. Di certe forze politiche e dell’estrema destra dell’Ecuador, fomentate dagli Stati Uniti. Ne sono sicurissimo. Nel 2002 è accaduto lo stesso in Venezuela”.

Sostenuti dalla folla dei manifestanti, i leader dei paesi partecipanti hanno poi condannato ogni tentativo di sovvertire con la violenza il potere costituito.