ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Germania, alla sbarra ex terrorista Raf

Germania, alla sbarra ex terrorista Raf
Dimensioni di testo Aa Aa

L’atmosfera degli anni di piombo è tornata ad aleggiare nell’aula di tribunale della prigione di Stammeim, vicino Stoccarda, in Germania.

Verena Becker, 58 anni, ex terrorista della Raf, le brigate rosse tedesche, è comparsa davanti ai giudici per complicità nell’assassinio del procuratore federale Siegfried Buback, avvenuto nell’aprile del 77.

Il figlio del procuratore è ancora in cerca di giustizia.

“Speriamo che la verità venga fuori, vogliamo soltanto questo: la verità sul crimine di cui mio padre e le due persone che erano con lui sono vittime. Forse questa verità è ancora lontana. Abbiamo un’idea abbastanza chiara di quello che è successo, ma non è ancora abbastanza”.

Per l’assalto al giudice avvenuto a Karlsruhe 33 anni fa, sono stati condannati diversi terroristi della Raf, ma non è mai stato appurato chi abbia materialmente premuto il grilletto. Secondo la parte civile, cioè il figlio della vittima, è stata Verena Becker.

La donna venne condannata per altri reati all’ergastolo, ma fu poi graziata in seguito alla sua collaborazione con la giustizia.