ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Luzhkov contro Cremlino e tv. La sfida del sindaco di Mosca

Lettura in corso:

Luzhkov contro Cremlino e tv. La sfida del sindaco di Mosca

Luzhkov contro Cremlino e tv. La sfida del sindaco di Mosca
Dimensioni di testo Aa Aa

Querele contro le tv che l’avrebbero diffamato per lanciare un messaggio al Cremlino. Spalleggiato dal premier Putin, ma inviso al presidente Medvedev, il potente sindaco di Mosca passa al contrattacco.

Nel mirino una serie di servizi trasmessi dalla tv di stato, che accusano Yuri Luzhkov di aver fatto gli interessi, più che dei cittadini, della moglie Elena Baturina: oligarca del cemento, incoronata dalla classifica di Forbes terza donna più ricca al mondo e prima in Russia, che attraverso la sua “Inteko” avrebbe beneficiato della controversa politica edilizia della città di Mosca: un abbattere per ricostruire nel nome della modernità, che da tempo alimenta crescenti polemiche e malumori, per sacrificio di tesori architettonici e risultati non sempre all’altezza delle aspettative.

I media accusano Luzhkov anche di aver trascurato la nube di fumo che nelle scorse settimane ha soffocato Mosca. Ma secondo alcuni analisti, il sindaco non sarebbe che una vittima collaterale di una sorda lotta di potere fra Medvedev e Putin, in vista delle presidenziali del 2012.