ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Altre piogge attese in Guatemala, soccorritori cercano sopravvissuti

Altre piogge attese in Guatemala, soccorritori cercano sopravvissuti
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Guatemala è in ginocchio e attende altre piogge, mentre i soccorritori cercano sopravvissuti sotto il fango. Le forti precipitazioni che hanno colpito il Paese centro-americano negli ultimi giorni hanno fatto almeno 40 morti, secondo la protezione civile, ma il bilancio è provvisorio. Così come quello dei dispersi. Oltre 10.000 persone sono state fatte evacuare dalle proprie case.
 
Le autorità del Guatemala hanno decretato lo stato di emergenza e parlano di “tragedia nazionale”. I danni di questa ondata di maltempo vengono paragonati a quelli provocati dalla tempesta tropicale Agatha, che a maggio ha fatto oltre 150 morti. “Siamo molto preoccupati per queste tragedie, sono il risultato dei cambiamenti climatici – dice il vice-presidente del Guatemala Rafael Espada -. Il rischio che corriamo è molto alto, dobbiamo controllare le strade, rendere sicuri i punti critici”.
 
Episodi drammatici si sono verificati sulle autostrade del Paese. Oltre venti persone sono morte quando una valanga di fango ha travolto un centinaio di soccorritori intenti a portare in salvo i passeggeri di un autobus rimasto intrappolato per una precedente frana. Le autorità del Guatemala dicono di non avere i mezzi per affrontare una nuova catastrofe.