ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Protesta del pane in Mozambico. Almeno 10 morti

Protesta del pane in Mozambico. Almeno 10 morti
Dimensioni di testo Aa Aa

Continua la protesta del pane in Mozambico. I disordini scoppiati nella capitale Maputo hanno provocato una decina di morti e quasi 500 feriti.

Le manifestazioni vanno avanti da 3 giorni, da quando il prezzo del pane è aumentato del 30%. Secondo gli analisti i rincari sono dovuti alla tensione sul mercato dei cereali, cui non è estraneo il taglio delle esportazioni deciso dalla Russia:
“Il semplice fatto che ci possano essere delle variazioni per intervento governativo basta a innervosire i mercati – dice Sudakshina Unnikrishnanan, analista della Barclays Capital – In realtà, globalmente, le scorte sono superiori di circa il 45% rispetto a 2 anni fa, non c‘è pericolo che si torni alla situazione del 2007/2008.

Nel 2008, in Africa, ci furono una serie di cosiddette rivolte della fame per protestare contro il rincaro dei generi di prima necessità.

I mozambicani, tra l’altro, scesero in piazza contro l’aumento delle tariffe dei taxi collettivi, utilizzati dai più poveri per andare al lavoro. Allora i morti furono almeno 6.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.