ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Una coalizione interreligiosa per il sì alla moschea di Ground Zero

Lettura in corso:

Una coalizione interreligiosa per il sì alla moschea di Ground Zero

Una coalizione interreligiosa per il sì alla moschea di Ground Zero
Dimensioni di testo Aa Aa

“L’attacco alle Torri gemelle non è stato fatto dal mondo mussulmano”. È lo spirito con cui rappresentanti di quaranta religioni si sono uniti a difesa del progetto di costruire una nuova Moschea a Ground Zero. Ebrei, cristiani e comitati cittadini hanno formato una sorta di coalizione per ribadire il diritto alla libertà di culto sancito dalla Costituzione americana.

Rabbino Arthur Waskow: “Non si tratta solo di un dritto costituzionale, ma è giusto, è saggio farlo. Perchè facendolo si manda un segnale alla città di New York, all’Amercia al mondo intero”.

Il progetto ha diviso gli americani. Secondo un recente sondaggio il 60% si è detto contrario alla costruzione del centro di preghiera. Al fattore emotivo si unisce la questione politica in vista delle elezioni di novembre. A New York la comunità islamica rappresenta il 10% dell’intera popolazione.