ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Pakistan, nuove inondazioni nel sud

Pakistan, nuove inondazioni nel sud
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo le inondazioni peggiori della sua storia, in Pakistan è ancora allerta: l’Indo straripa di nuovo nel sud e altre forti piogge stanno arrivando.

Evacuate almeno altre 200 mila persone nella regione meridionale del Sindh. Quattro i distretti ad alto rischio, mentre nel resto del paese le acque cominciano a rifluire.

Partiti al rallentatore, ora gli aiuti umanitari arrivano: quasi quattrocento i milioni di euro stanziati.

Ancora pochi per far fronte ai bisogni urgenti di sei milioni di persone che hanno bisogno di tutto: cibo, acqua potabile, un riparo.

“Vorrei chiedere al governo”, dice una pakistana, “che prenda nota dei nostri nomi e ricostruisca le nostre case. Uno dei problemi maggiori è l’educazione dei bambini. Non ci sono scuole, il villaggio è distrutto”.

Le inondazioni senza precedenti lasciano un quinto del paese devastato, più di 1500 morti, venti milioni di sinistrati e almeno quattro milioni di senza tetto.

Un costo anche politico, con il governo sotto accusa per l’inefficienza e il malcontento crescente, sotto l’occhio interessato degli islamisti.