ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Russia. Le fiamme continuano a devastare le regioni centrali

Russia. Le fiamme continuano a devastare le regioni centrali
Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia continua a fare i conti con gli incendi. Nel centro del Paese almeno 23 persone sono morte e circa 800 abitazioni sono state travolte dalla fiamme.

Gli incendi provocati da caldo e siccità record hanno colpito in particolare la regione di Voronezh, 600 chilometri a sud di Mosca. Evacuati sette campi vacanze per ragazzi e tre ospedali.

“La mia casa è stata distrutta dalle fiamme. Il garage, ogni cosa è stata travolta”. dice una residente.

I residenti di Voronezh denunciano interventi tardivi. I vigili del fuoco spiegano che la città è circondata da incendi e che è stato dispiegato tutto il personale possibile.

“Abbiamo registrato fino a 150 incendi al giorno. Tutti causati da erba secca”, afferma il capo dei vigili del fuoco di Voronezh. “Gli incendi si propagano attraverso i villaggi, le fattorie e i campi”.

Il ministero per le emergenze ha inviato ulteriori elicotteri e squadre nelle cinque regioni devastate dalle fiamme. Le temperature elevate, vicine ai 40 gradi, non dovrebbero diminuire nei prossimi giorni. La Russia vive la più grave siccità da oltre trent’anni.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.