ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Afghanistan, il mese più sanguinoso per la Nato

Afghanistan, il mese più sanguinoso per la Nato
Dimensioni di testo Aa Aa

Un incidente stradale dove hanno trovato la morte 4 civili afghani ha scatenato la rivolta, a Kabul. La polizia è dovuta intervenire per disperdere i manifestanti, che attribuivano la responsabilità dell’incidente agli americani.

I fatti accadono nel giorno in cui è stato registrato un altro tragico record nel numero dei morti tra i soldati della Nato. Sono già 63 le vittime a luglio, che diventa così il mese più sanguinoso nei 9 anni di guerra in Afghanistan.

In un sito Internet, i taleban accusano il generale David Petraeus di avere intensificato gli attacchi di aerei senza pilota contro civili non combattenti. Petraeus ha assunto il comando delle forze americane e Nato il 4 luglio scorso.

In Italia, sono rientrate oggi le salme dei due alpini uccisi mercoledì da un ordigno.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.