ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Disarmati dalla folla. Aggressione ai caschi blu in Libano

Disarmati dalla folla. Aggressione ai caschi blu in Libano
Dimensioni di testo Aa Aa

Assaliti e disarmati dai sostenitori di Hezbollah. I Caschi blu ancora nel mirino, nel sud del Libano.
Accerchiato un veicolo dell’Unifil, la folla ne ha attaccato l’equipaggio con sassi e bastoni, ferendo leggermente il capopattuglia.

Secondo del genere in tre giorni, l’episodio è avvenuto nel villaggio di Kabrikha, proprio a ridosso della Linea Blu che segna il confine provvisorio con Israele.

“Siamo tutti scesi in strada per manifestare il nostro dissenso – racconta una residente -. Non accettiamo quanto stanno facendo le Nazioni Unite. Nessuno lo accetterebbe nel proprio paese. Se loro sono qui per proteggerci, quello che noi vogliamo mandare è un messaggio a Israele: il coraggio non ci manca e possiamo difenderci da soli”.

Hezbollah nega ogni coinvolgimento, ma il fronte politico libanese esprime preoccupazione. A destare allarme, anche le voci secondo cui la Siria avrebbe fornito al movimento sciita dei missili Scud.