ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Scontri e tafferugli, nel corso dello sciopero generale in Grecia

Scontri e tafferugli, nel corso dello sciopero generale in Grecia
Dimensioni di testo Aa Aa

La tensione è cresciuta quando un giovane neonazista ha tentato di esporre una bandiera in pieno corteo, ed è aumentata ulteriormente dopo che la polizia ha impedito ai manifestanti di raggiungere l’entrata del parlamento – dove oggi è iniziato l’esame del provvedimento anticrisi.

Gli agenti, in tenuta antisommossa, hanno usato i gas lacrimogeni, ai quali è stato risposto con lanci di bottiglie e sassi.

Quella di oggi è la quinta giornata di sciopero generale nazionale indetta dai sindacati greci nelle ultime settimane.Nel mirino dei manifestanti la riforma del mercato del lavoro e delle pensioni, con l’innalzamento a 65 anni dell’età minima, e a 40 anni del periodo contributivo minimo. Una riforma che non piace alla sinistra radicale, ma che crea malessere anche nello stesso partito socialista al governo.

Allo sciopero non partecipa la Federazione dei Marittimi, ma lo stesso disagi si sono registrati al Pireo, nei collegamenti con le isole. Ferme anche le stazioni ferroviarie, le scuole, le banche e gli uffici pubblici, mentre negli aeroporti solo i voli internazionali vengono garantiti.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.