ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'euro ai minimi sul dollaro

Lettura in corso:

L'euro ai minimi sul dollaro

L'euro ai minimi sul dollaro
Dimensioni di testo Aa Aa

L’euro precipitata ai minimi storici da quattro anni nei confronti del dollaro, a quota 1,23 centesimi ma non tutti piangono. Anzi c‘è perfino chi è contento. A cominciare dagli industriali tedeschi da sempre sostenitore di un euro debole in grado di dare vigore alle esportazioni, pilastro dell’economia in Germania. Altro settore che trae beneficio dal ribasso dell’euro sul dollaro è quello dell’areonautica guidato da Eads, holding di controllo di Airbus.

“Il problema , dice questo analista francese , é quando le banche centrali considerano la svalutazione dell’euro é effettiva e quando gli americani diranno stop ad un biglietto verde forte. A questo punto si entra in un gioco di potere a livello mondiale sulla parità dei cambi”

A Bruxelles sono convinti che un euro debole non ha poi che effetti negativi perché, spiegano alla Commissione, un aiuto all’esportazione non puo’ che fare del bene in un momento difficile come è quello che vivono i paesi europei

“L’euro, precisa quest’analisti tedesco, è destinato a perdere valore in quanto la crisi colpisce la fiducia nella valuta europea. La stabilità dell’euro é basata finora sulla disciplina degli stati membri e sull’indipendenza della banca centrale. Due fattori venuti meno nelle ultime settimane”

Un commento sul ruolo dell’euro arriva infine dal presidente della Consob francese. A suo parere infatti il valore della moneta è accetabile perché presenta dei vantaggi in termini di competitività esterna. Come dire che gli Europei ci guadagnano.