ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Traffico aereo ancora perturbato nel nord della Gran Bretagna

Traffico aereo ancora perturbato nel nord della Gran Bretagna
Dimensioni di testo Aa Aa

Voli cancellati e qualche protesta negli aeroporti europei, la nube vulcanica torna a disturbare il traffico aereo ma la situazione non è paragonabile al caos generalizzato di aprile.
In mattinata era stata annunciata la chiusura degli aeroporti nell’Irlanda del nord, in Scozia e nell’Inghilterra settentrionale.    Questo ha bloccato il traffico regionale, ma anche alcune rotte internazionali, soprattutto di compagnie low-cost.
Per le prossime ore è previsto un aggravamento della situazione: chiuso dalla serata l’aeroporto di Dublino, il lunedì rischia di essere problematico per l’aeroporto più trafficato d’Europa, quello londinese di Heathrow.    I problemi sull’Inghilterra sud-occidentale potrebbero durare fino a martedì, poi il vento porterà nuvole e cenere sull’oceano.
 
I passeggeri in queste ore, a parte rare eccezioni, hanno accettato rinvii, dirottamenti e cancellazioni con paziente rassegnazione: atteggiamento ben diverso da quello dell’impronunciabile vulcano islandese, che continua a lanciare lava, lapilli e soprattutto fumo, fino a 7.500 metri di quota.