ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A maggio il pacchetto per Atene

Lettura in corso:

A maggio il pacchetto per Atene

A maggio il pacchetto per Atene
Dimensioni di testo Aa Aa

Il quadro sul salvataggio di Atene sarà completo a giorni. Dopo il via libera tedesco resta da definire l’importo e l’ erogazione dei finanziamenti di Unione europea e Fondo monetario internazionale. Per il riassetto dei conti greci il prestito accordato sarà con tutta probabilità di circa 100 miliardi di euro. Già quest’anno quasi la metà.

Il commissario agli Affari economici Olli Rehn: “L’aiuto finanziario darà alla Grecia ossigeno sufficente per resistere alle pressioni dei mercati e rimettere in sesto le finanze pubbliche e far ripartire l’economia”.

Di diverso avviso il principale sindacato del settore privato dopo quanto appreso dal premier Papandreu. Chi corre al capezzale greco chiede il taglio dei salari e di dieci punti di deficit entro due anni.

“Ci prestano i soldi ma non accettano di negoziare e non fanno solo pressioni, ci ricattano – affermano i sindacati del settore privato – Si tratta di misure difficili da digerire contrarie allo sviluppo, causeranno la recessione”

Opinione comune alla maggioranza dei greci, che secondo i sondaggi, si oppone all’aiuto internazionale, nel timore che lo standard di vita peggiori sensibilmente. E che nella carezza dunque si celi in realtà un pugno.