ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Festeggiamenti e contestazioni: le due Coree divise dal "Giorno del Sole"

Lettura in corso:

Festeggiamenti e contestazioni: le due Coree divise dal "Giorno del Sole"

Festeggiamenti e contestazioni: le due Coree divise dal "Giorno del Sole"
Dimensioni di testo Aa Aa

Fuochi d’artificio e contestazioni. Separate appena da un parallelo, le due Coree ribadiscono la loro siderale distanza in occasione dell’anniversario della nascita di Kim Il-sung: celebrato da Pyongyang come padre della patria e dell’attuale leader Kim Jong-il e da Seul come padre invece della disgrazia e della divisione del paese.

Festa nazionale per il “Giorno del Sole” e omaggi floreali hanno contrassegnato le cerimonie per i 98 anni che avrebbe oggi compiuto lo scomparso Kim Il-sung al di sopra del trentottesimo parallelo.

Appena più a sud, al di là del confine, i festeggiamenti sono invece di tutt’altro tenore. Rabbia e bandiere bruciate, ma anche tanta fantasia a ispirare le azioni di circa 200 attivisti. Duemila dollari in banconote e volantini, insieme a dvd e radio per far loro vedere e ascoltare le “vere voci del mondo di fuori”, il carico simbolico inviato ai fratelli del nord, a bordo di giganteschi palloncini trasparenti.