ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Nuova offensiva terrorista in Pakistan

Nuova offensiva terrorista in Pakistan
Dimensioni di testo Aa Aa

Un’offensiva terrorista in Pakistan ha provocato una cinquantina di morti. L’azione più ambiziosa si è svolta nella città nord-occidentale di Peshawar. Due commando, a bordo di due fuoristrada, hanno tentato di dare l’assalto al locale consolato degli Stati Uniti.

La prima autobomba si è andata a schiantare contro un posto di blocco a una cinquantantina di metri dall’edificio. Lo scoppio ha aperto la strada alla seconda auto, che è esplosa al cancello. C‘è stato uno scontro a fuoco fra alcuni assalitori e le guardie. I terroristi sono stati uccisi prima che avessero il tempo di azionare le loro cinture esplosive. Il bilancio è di 5 poliziotti e 6 combattenti uccisi. Il Movimento dei taleban del Pakistan ha rivendicato l’azione.

Poche ore prima un attentato non lontano, a Timargarah, aveva provocato 41 morti e un centinaio di feriti. Preso di mira un raduno all’aperto del Partito Nazionale Awami, la formazione politica laica che dirige l’Assemblea e l’esecutivo della Provincia della Frontiera del Nord-Ovest. Il PNA è per ora maggioritario in questa regione che gli integralisti islamici cercano di conquistare.

Negli ultimi 2 anni e mezzo, la strategia del kamikaze ha causato almeno 3200 morti in Pakistan.