ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, attentati: donne kamikaze da Cecenia e Daghestan

Lettura in corso:

Russia, attentati: donne kamikaze da Cecenia e Daghestan

Russia, attentati: donne kamikaze da Cecenia e Daghestan
Dimensioni di testo Aa Aa

Visita a sorpresa del presidente russo Dmitri Medvedev a Makhatchkala, capitale del Daghestan, dove stanno portando tutte le piste degli attentati degli ultimi giorni, che hanno fatto più di cinquanta vittime.

Dopo averle ricordate con un minuto di silenzio, Medvedev ha parlato con fermezza ai rappresentanti delle regioni del Caucaso del Nord : “Tutti gli stati che combattono oggi contro il terrorismo, hanno bisogno di potenziare i loro mezzi”, ha dichiarato. “Questi, non solo per il nostro paese, dovranno essere più efficaci e soprattutto più duri”.

Proprio dal Daghestan, dalla città di Kìzlyar, teatro di un altro attentato con 12 morti e 23 feriti, sarebbero partite le due donne kamikaze autrici del duplice attentato di lunedì nella metropolitana di Mosca. Secondo il sito russo Lifenews, che cita fonti dei servizi di sicurezza, si tratta di due vedove di leader della guerriglia: una cecena di venti anni, la prima a colpire, e una del Daghestan.

Intanto è cominciata la sepoltura di alcune delle 39 vittime della metro. In quattro cimiteri di Mosca si sono tenute cerimonie funebri. Il Comune ha stanziato trentotto mila rubli, circa mille euro, per ciascuna famiglia.